Esu parla su molti argomenti

Esu, cominciamo.

Jess, questa è una dettagliata discussione su molti argomenti. È tempo che io affronti contenuti che saranno importanti nei giorni e nelle settimane a venire.

Molti di voi vedono come va il mondo – i suoi giochi per il potere e il dominio fisico. Sono ben consapevole delle provenienze e delle previsioni per queste azioni, di chi sta tirando le fila e di chi è stato ingannato. L’uomo ha creato questo vicolo cieco, sfortunatamente, ed è suo il problema da risolvere. Egli può avere tutto l’aiuto che chiede, per come lo chiede, sia fisicamente che spiritualmente, ma sovente agisce come se egli potesse trovare la soluzione per conto proprio.

I problemi più intricati sono interconnessi, e una serie di azioni si basa sull’ipotesi di cambiamento in altri settori. L’aggressione militare si fonda su una credenza nella sicurezza economica; i rischi economici si basano su una presunzione di sovranità. Il controllo governativo fa affidamento sul potere per determinare il comportamento. Il comportamento della gente viene manipolato tramite una condizionata mancanza di motivazione. Le accentuazioni educative imposte e gli insegnamenti religiosi politicizzati, giocano un ruolo importante nel limitare la capacità dell’uomo a percepire oggettivamente.

Questa confusione di esigenze culturali, in genere preclude ogni sorta di ragionato discernimento. L’uomo compie azioni in maniera meccanica senza farsi troppe domande sul loro scopo. Egli è bloccato in una esistenza che gli chiede di usare le sue capacità fisiche senza fare questioni. Qualunque sensazione di dubbio o insoddisfazione viene etichettata come sleale verso il programma sovrapposto.

Il concetto che l’uomo non è in grado di esaminare se la sua situazione è efficace per lo scopo della sua vita, è completamente in contrasto con la missione spirituale da intraprendere, per la quale era stato creato. L’uomo è un’estensione del suo Creatore e come tale è progettato per esplorare e fare esperienza per lui. La creazione non è altro che un’idea manifestata per consentire di imparare dalla sua manifestazione.

Una errata percezione, tutta particolare, del posto dell’uomo nella creazione, ha contribuito al tipo di problemi che egli ha sviluppato. Per sradicare gli elementi della ribellione contro il suo progetto per l’Universo, il Creatore mise i suoi peggiori antagonisti in quarantena spirituale per impedire un diretto coinvolgimento con i suoi piani. I disturbatori hanno dovuto riscoprire la vera natura dello scopo della Creazione, attraverso le proprie esperienze.

I sorveglianti iniziali della Terra erano coinvolti con la ribellione e l’uomo che si è incarnato qui intenzionalmente, si è evoluto senza una esplicita consapevolezza della sua vera natura spirituale. Continuò ad esserci la possibilità di una connessione con lo spirito, ma ciò ha richiesto la buona volontà a coltivare un allineamento con le prospettive universali, al di là delle individuali esigenze di base. Lo sviluppo spirituale dell’uomo fu ulteriormente complicato da una ibridazione fisica compiuta da esploratori non di questo mondo, che cercavano di sfruttare le risorse della Terra. L’uomo fu reso fisicamente più forte, ma mentalmente asservito ai desideri dei suoi controllori.

Per aiutare l’uomo a crescere oltre i suoi limiti imposti, numerosi insegnanti e esempi di verità e bellezza sono comparsi, nel corso della storia, per suscitare la consapevolezza dell’esistenza dell’uomo al di là delle ordinarie abitudini/routine. L’arte, la filosofia e le credenze/fedi religiose sono tutte cresciute attingendo da questa ispirazione. La percezione che l’uomo ha di queste verità spirituali, è rimasta purtroppo offuscata e distorta. Alcuni, incarnati con il compito di imporre le loro idee sui molti, hanno continuato a fare uso di questi esempi per i loro propri scopi. Simboli di verità spirituale universale, vengono ancora distorti dalla loro purezza per farne degli strumenti di controllo e manipolazione.

Questa manipolazione cambierà solamente quando l’uomo inizierà a modificare la sua visione di sé e della sua esistenza. Abbiamo fornito numerosi esempi e insegnamenti nel corso dei decenni per (poi ricavarne) un vantaggio inferiore di quanto avevamo sperato. Alcuni dei più percettivi hanno sviluppato la capacità di osservare se stessi in modo obiettivo e vedere che la loro vita manifesta la disconnessione dalla volontà del Creatore. La maggior parte, tuttavia, restano ciechi (di fronte) al danno causato dal loro comportamento controllato (ndt: nel senso di ‘programmato dai manipolatori’).

Sebbene non abbiamo rinunciato al fatto che l’uomo si renda conto che è necessario che il suo scopo individuale si riallinei con quello del suo Creatore, noi abbiamo deciso di andare avanti con un programma più ampio, di cui l’uomo è solamente una parte. La Terra il relativo settore (ndt: in cui essa si trova) dell’universo del Creatore, deve cambiare la frequenza della sua energia per farla salire fino a un livello dimensionale più in sincronia con l’intenzione del suo progetto originale. Di conseguenza, molte delle manifestazioni di squilibrio e disarmonia saranno modificate o del tutto eliminate, affinché questa parte della creazione possa funzionare più in linea con la verità spirituale. La spinta egocentrica dell’uomo per il controllo e la sovranità/dominazione, in passato ha portato questo pianeta ad un tale livello di danneggiamento che fu considerato quasi irreparabile. La Terra stava per essere ripulita, per consentirle di ricominciare, per la durata di diverse migliaia di anni, con nuovi mandati dimensionali. Se ciò fosse accaduto, l’uomo sarebbe stato rimosso insieme a tutte le altre dannose aberrazioni.

La situazione è cambiata quando una quantità sufficiente della popolazione della Terra ha iniziato a vedere lo scopo più ampio che coordina la loro esistenza che in precedenza era miope. Hanno cominciato a comprendere che l’uomo aveva una missione spirituale ben più grande (da compiere) sulla Terra. Anziché considerarsi come esseri sconnessi che lottano per trovare una qualche sorta di identità che li definisse, si resero conto che ogni uomo faceva parte di una vasta rete spirituale, che era un’estensione della visione universale del Creatore.

L’uomo cominciò anche a rendersi conto di essere responsabile per come aveva vissuto in quell’universo. Egli vide che tutte le sue azioni e reazioni erano estensioni della sua propria percezione. Le decisioni basate unicamente sul proprio interesse sono state riconosciute per il fatto di essere spesso disallineate rispetto alle più alte intenzioni spirituali. Le azioni basate su tali motivazioni personali, tendevano a ignorare gli interessi delle altre persone. Questa egoistica mancanza di considerazione, ha portato a disaccordi e lottare apertamente. La storia dell’uomo su questo pianeta è stata quella delle preoccupazioni egoistiche e del dominio su gli altri. Gli abitanti della Terra hanno rinunciato, molto tempo fa, al loro allineamento con la verità del Creatore, per puntare su gratificazioni dei sensi e soddisfazioni personali. Le conquiste dell’uomo sono state un compromesso, come un premio-di-produzione che non esemplifica/non fa vedere le vere possibilità delle co-creazioni plasmate dalle verità universali.

Il desiderio per il controllo ha portato in manifestazione l’avidità e le restrizioni. Quelli che hanno avuto successo nell’arraffare di più, hanno creato un sistema per impedire agli altri di avere successo. Le risorse vengono controllate e distribuite in quantità monitorate. Questo sistema porta beneficio a quelli che fanno funzionare il processo, ma derubano chi è stato manipolato. Un maggiore controllo genera più autorità su gli altri che sono controllati. I sistemi culturali sono sviluppati per garantire che il controllo permanga. Le opzioni per altre scelte vengono rimosse e la lunga esperienza dell’uomo con comportamenti imposti, gli induce un falso senso di sicurezza e di indifferente/distratta apatia. Questa condizione viene amplificata attraverso spiegazioni costantemente coordinate e limitate diffusioni delle informazioni.

Quelli che hanno assunto il potere sulle risorse della Terra, dettano quali politiche emetteranno i presunti governi rappresentativi, per controllare il loro elettorato. I funzionari eletti ignorano quelli per conto dei quali parlano e negoziano con i mediatori di potere per garantirsi il proprio posto nel gruppo di controllo. Per placare gli elettori, i funzionari trasmettono false immagini per mascherare la realtà dell’esistenza dell’uomo. Le paure vengono potenziate per favorire la sfiducia e la rabbia, evitando qualunque sorta di analisi approfondita. Mezze-verità vengono prodotte in serie di continuo, per impedire che si vada oltre il più superficiale discernimento.

Questo sta cambiando. Ogni giorno sempre di più aprono gli occhi e realizzano che sono controllati. L’invasione della verità spirituale è inarrestabile, a questo punto.

È stata presa la decisione che la Terra cambierà, e dal momento che un sufficiente numero dei suoi abitanti sta vedendo almeno un barlume della visione del Creatore, è stato concordato che anche l’Uomo sarebbe asceso insieme con il suo ambiente circostante. Quella decisione non aveva precedenti e le ramificazioni/conseguenze coinvolte nell’elaborazione di quel processo, hanno reso questo percorso verso l’ascensione più difficoltoso del previsto. Il vasto numero delle persone implicate è un fattore che si aggiunge al quasi collasso del pianeta, e la criticità dei loro livelli di consapevolezza e adeguatezza fisica, hanno interessato la cronologia del momento ottimale.

A questo punto, le difficoltà sono state risolte e il processo è iniziato, benché quelli che tentano di controllare l’uomo stiano ancora resistendo a questa inevitabile trasformazione. Loro stanno combattendo con ogni ultimo tentativo immaginabile per preservare quello che vedono che sta sfuggendo da loro. Le loro decisioni diventano sempre più irrazionali e disperate. Voci di guerra sono la tattica dello ‘specchietto per le allodole’ per usare le memorie emozionali dell’uomo e bloccargli la sua capacità di discernere la follia delle intenzioni dei suoi leader/capi. La propaganda dai toni alti (ndt: sbraitata) che accompagna queste minacce, maschera opportunamente la bancarotta morale e finanziaria di coloro che chiedono la guerra. Quelli che di fatto stanno controllando il denaro, usano i capi di governo per la fabbricazione di questi scenari per l’invasione, non per ragioni idealistiche, ma per aumentare le rendite prendendo il controllo delle attività/dei beni di altre nazioni.

Non lasciatevi ingannare. Non accettate alcuna spiegazione che non sia stata determinata da voi stessi. Esaminate/analizzate quello che sta accadendo. Distinguete le motivazioni per le quali gli eventi hanno luogo. Seguite il filo/la traccia dei benefici per scoprire chi trae vantaggio da ogni cosa. Una volta fatto questo, rendetevi conto del ruolo che giocate in questa situazione. Ogni persona può controllare solamente le proprie individuali circostanze, ma se le sue decisioni sono allineate con il più ampio scopo spirituale del Creatore, ogni azione influenzerà molti, al di là della situazione stessa. Ricordatevi sempre che dovete agire con responsabilità per voi stessi, con la conoscenza del perché scegliete di agire in un certo modo. Una volta fatto questo, voi iniziate ad essere coinvolti nella rete dell’umanità di cui fate parte.

Ora è il momento per iniziare. Ora è il momento per cominciare ad allontanarsi dal caos in una gloriosa espressione dello scopo dell’universo. Il cambiamento si approssima e dovete abbracciare il vostro ruolo.

Esu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anti-spam: complete the taskWordPress CAPTCHA