Esu parla della Stasi in Arrivo

7 Agosto 2009

06-08-2009

Esu, ho delle domande specifiche e chiedo indicazioni ulteriori su come andare avanti. Parla della stasi, includendo le spiegazioni di cosa è ed evidenziando le ultime prospettive su come verrà utilizzata. Indicaci quanto potrebbe continuare e cos’è stato programmato per la Terra durante il tempo in cui sarà in vigore. Dacci ogni informazione utile per poter focalizzare la nostra responsabilità. Aiutaci a vedere il percorso migliore attraverso il caos apparente che viene descritto.

Jess, è il momento per parlare di queste preoccupazioni e spiegare il pensiero attuale riguardo al loro uso e alle impostazioni. La stasi è lo strumento che si mette in atto ogni volta che un pianeta abitato deve sottostare a qualche tipo di sconvolgimento – sia esso galattico o geofisico -. Questo permette al sistema planetario di fermarsi e riorganizzarsi per adeguarsi al livello successivo di intensità vibratoria che l’ambito in cui è inserito richiede. Questo presuppone che l’evoluzione di ciò che lo circonda sia collegata al processo evolutivo in corso nel pianeta stesso. L’evoluzione del pianeta può tenere o meno  in considerazione il suo ecosistema. Se non è possibile nessun tipo di salvataggio, allora il suo ambiente e le sue forme di vita vengono rimossi ed il sistema inizia nuovamente ad un nuovo livello di interazione  universale. I problemi e gli squilibri non sono continui, nemmeno in forme adattate.

Il sistema della Terra è unico. Christ Michael desidera mantenere la rimanente esistenza che è stata stabilita in accordo con la propria visione, affinchè possa evolvere nelle frequenze più elevate nelle quali il pianeta stesso si sta spostando. Perché questo avvenga, il pianeta deve adattarsi per seguire l’evoluzione degli abitanti che rimangono, e vice versa. Ciò implica il cambiamento degli abitanti e dell’ecosistema esistente per accogliere le nuove frequenze. Questo cambiamento è più facilmente raggiungibile attraverso un periodo di stasi del pianeta. L’esistenza, così com’è ora, entrerà in pausa e sarà riacclimatata ad una nuova vibrazione in uno stato dimensionale più elevato. L’uomo non è altro che una serie di interazioni vibrazionali che sembrano essere di natura chimica. Cambiando il suo modello vibrazionale si trasformerà in una nuova sequenza vibrazionale. E’ lo stesso processo di trattare due frequenze che vibrano a velocità diverse. La più alta e veloce prevale e le due si fondono in una sola frequenza, diventando due stringhe da una.

Il modello vibrazionale dell’uomo cambierà e si adatterà alla nuova frequenza della Terra. Ciò richiede un corpo fisico forte e resiliente, ed una consapevolezza mentale aperta alle percezioni spirituali e alle scoperte esperienziali. Solo una percentuale dell’attuale popolazione della Terra sarà in grado di adattarsi. Questo richiede un corpo fisico che sia connesso con la consapevolezza spirituale. La percezione spirituale automaticamente plasma i corpi fisico e mentale che funzionano in questo piano terrestre. Solo ultimamente il concetto di questa relazione è stato nutrito abbastanza da permetterne all’uomo la comprensione. Ora è il momento per l’uomo di andare avanti nella sua prossima fase evolutiva. Questo stato evolutivo implicherà una simbiosi con l’evoluzione della Terra. L’uomo interagirà col suo ambiente ad un livello molto più cosciente e capirà l’importanza del dialogo spirituale con ciò che lo circonda.

Parlerò della tempistica come è proposta al momento attuale. Stiamo considerando di far comparire Giove come nuovo sole per procurare un discreto shock e sconvolgimento ai sistemi radicati di credenze scientifiche e religiose,  per consentire sufficiente consapevolezza ed innescare un cosciente desiderio o azione. Non ci aspettiamo che accada molto come risultato di qualsiasi azione o crisi terrestre. La gente è troppo passiva ed inefficace per galvanizzare un maggior ripensamento a seguito di un’altra crisi politica o ambientale.

Ci aspettiamo di entrare in modalità di stasi molto presto dopo che verrà consentito a Giove di rivelarsi. Il procedimento per avviare questa modalità è stato notevolmente razionalizzato rispetto alle precedenti descrizioni fornite. Il tempo che richiederà dovrebbe essere di 2 ore o meno, sempre muovendosi intorno al fuso orario globale, come descritto precedentemente. Un numero sufficiente di astronavi è disponibile per irradiare sulla Terra l’energia di funzionamento per l’interazione con il movimento vibrazionale esistente e provocarne la pausa. Questo non è addormentare – è mettere l’esistenza in sospeso -. Niente è pianificato per invecchiare, perché il tempo sembrerà fermarsi.

Il tempo, voi capite, è solo una percezione sulla Terra per sistematizzare le relazioni tra due persone o due avvenimenti.

07-08-2009

Continuiamo con la descrizione. Il piano prevede l’invio sulla Terra di un fascio di energia di una tale frequenza da fare in modo che la velocità di base dell’energia trasferita si fermi nel suo movimento. Quando l’energia non si muove non c’è la sequenza di interazioni che caratterizzano la vita sul vostro pianeta. Questo è diverso da ciò che considerate come morte. La morte comporta che lo spirito lasci l’involucro fisico e si riunisca con l’insieme del suo gruppo di anime. L’involucro fisico continua ad interagire col suo ambiente e lo scambio di energia prosegue ancora. La stasi ferma questo movimento di energia per un periodo di tempo. Come risultato non c’è invecchiamento ed il tempo sembra essersi fermato nelle vostre percezioni. Con l’arresto del tempo non c’è percezione, infatti, perché l’osservazione o la valutazione sono basati sulla misurazione del vostro contesto fisico.

La nostra percezione del tempo è diversa e la nostra incarnazione fisica non è dipendente dagli attributi da voi richiesti. Noi siamo in grado di interagire con il lavoro della vostra griglia energetica su molti livelli di complessità e di riorientare quei percorsi fuori equilibrio con una frequenza più elevata del movimento di energia  non influenzato dalle vostre percezioni. Noi siamo in grado di rilavorare il vostro modello, così com’era, e produrre una struttura più efficiente che sia più integrata con la manifestazione universale ascendente.

Quelli fra voi che intendono rimanere e lavorare dopo il periodo di stasi, saranno ridisegnati e rimodellati per adeguarsi ai cambiamenti che la Terra dovrà attraversare. La simbiosi con l’ambiente dovrà essere molto più mirata. Richiederà una comprensione molto più intuitiva dei bisogni delle comunità ed una consapevolezza accettata della necessità di considerare i vostri conterranei nel contesto delle vostre comunità.

Molti sceglieranno di non rimanere a lavorare con l’ascensione della Terra. La pulizia del vostro ambiente comporta il sostenere una popolazione adatta alle risorse disponibili necessarie per l’equilibrio e l’armonia. Un numero massimo di circa un decimo della vostra attuale popolazione è appropriato per la superficie e sarà più vantaggioso per l’ascensione del pianeta. Parti dell’attuale geografia verranno rimosse e nuova terra emergerà dagli oceani esistenti. Questa faceva parte della superficie che era stata inondata quando Lemuria ed Atlantide furono sommerse. Ciò avverrà quando la Terra sposterà l’inclinazione del suo asse. L’acqua coprirà diverse porzione della superficie esistente. Ci saranno anche terremoti per alleviare la pressione accumulata nelle placche tettoniche, ed anche queste cambieranno la forma attuale.

Questi eventi accadranno durante il periodo della stasi perché sono connessi con un sistema più grande di scambio di energia che non dipende dall’interazione con l’ecosistema sviluppato attorno agli abitanti della Terra. Gli abitanti sono un’estensione dei loro dintorni, ma essi non causano il cambiamento dei dintorni al punto che sarebbe necessario per rimodellare la Terra. Questi cambiamenti sono collegati a modificazioni geofisiche ed all’energia reindirizzata dal sole e dal sistema solare. I cambiamenti energetici in arrivo sulla Terra influiscono sul funzionamento della magnetosfera ed alterano il sistema di rotazione planetaria. Le modificazioni sono necessarie per reimpostare il circuito del modello di griglia con cui la Terra opera. Questa ristrutturazione procurerà un nuovo ambiente per gli abitanti della Terra.

Non posso dire a questo punto quanto tempo prenderà. La durata del tempo secondo la vostra misurazione sarà conteggiata dopo che la stasi sarà completata. Ho il sospetto che la vostra percezione della durata nel tempo sarà diversa da ciò che ora presumete. Voi non vedrete quando accade e sarete sorpresi quando vi risveglierete.

Il piano non è di rimuovere fisicamente tutti gli abitanti della Terra e portarli sulle navi o nelle città della Terra interiore. La maggior parte di coloro che continueranno, staranno qui e verranno trasformati come la Terra. Molti sceglieranno di lasciare o non saranno spiritualmente in grado di adattarsi alle alte frequenze dimensionali che saranno necessarie per l’evoluzione della Terra. Questo cambiamento deve essere visto come un passo necessario per l’ascensione. Nessuna anima viene distrutta a meno che egli o essa scelgano questa opzione; quando qualcuno termina l’esistenza sulla Terra, quest’anima prende un’altra forma nella sua progressione. L’inevitabile dolore che sperimenterete qui deve essere temperato dalla consapevolezza e dalla comprensione del quadro più vasto dell’evoluzione di un’anima.

Ci sarà un grande gruppo di abitanti che saranno riuniti in centri di ritiro per continuare la loro istruzione. Sono membri del gruppo che è stato chiamato “lavoratori della luce” , cioè coloro che hanno avuto la consapevolezza della vera natura di ciò che sta accadendo sulla Terra ed hanno portato qualche forma di conoscenza agli altri. Questo gruppo di insegnanti e lavoratori costituiranno il grande corpo di facilitatori che ha scelto di aiutare gli altri ad adattare le loro nuove forme al nuovo ambiente. Saranno leaders, artisti, educatori, guaritori, e lavoratori che si sono impegnati a costruire una società sostenibile. Essi hanno talenti speciali adatti ai compiti che portano avanti e si sono incarnati in questo tempo per assumere questi ruoli. Saranno fatti uscire dalla stasi al tempo necessario per l’inizio del loro training.

Penso sia sufficiente dire questo per il momento. Guardate i segni che appariranno nei cieli. Questo avverrà in sequenza da ora in poi. Gran parte del raccolto viene immagazzinato, e gli eventi accadranno quando meno ve li aspettate. Il sole si sposterà e Giove apparirà così com’è attualmente. Allora saprete che la stasi è pronta per iniziare.

Esu, Principe Planetario in forma Fisica.

Traduzione: Lina Capettini – Aug 7, 2009

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anti-spam: complete the taskWordPress CAPTCHA