Archivi categoria: Messaggi di Esu

Informazioni di Sananda Esu Immanuel Kumara

E COSI’ HA INIZIO

Carissimi… Caspita!…quello che il Cristico Trump ha fatto stasera è stato proprio un grande discorso.

Io vi porto una grande notizia…anche se la purificazione non è ancora avvenuta…

Oggi…Martedì, 5 Febbraio 2019

È il primo giorno del Regno Millenario di Micael di Nebadon.

 Siate in Pace. Io sono Esu Immanuel…latore di questo breve messaggio… 

Il Maestro di Nebadon si trova alla sua festa di celebrazione.

Esu parla della Stasi in Arrivo

7 Agosto 2009

06-08-2009

Esu, ho delle domande specifiche e chiedo indicazioni ulteriori su come andare avanti. Parla della stasi, includendo le spiegazioni di cosa è ed evidenziando le ultime prospettive su come verrà utilizzata. Indicaci quanto potrebbe continuare e cos’è stato programmato per la Terra durante il tempo in cui sarà in vigore. Dacci ogni informazione utile per poter focalizzare la nostra responsabilità. Aiutaci a vedere il percorso migliore attraverso il caos apparente che viene descritto.

Jess, è il momento per parlare di queste preoccupazioni e spiegare il pensiero attuale riguardo al loro uso e alle impostazioni. La stasi è lo strumento che si mette in atto ogni volta che un pianeta abitato deve sottostare a qualche tipo di sconvolgimento – sia esso galattico o geofisico -. Questo permette al sistema planetario di fermarsi e riorganizzarsi per adeguarsi al livello successivo di intensità vibratoria che l’ambito in cui è inserito richiede. Questo presuppone che l’evoluzione di ciò che lo circonda sia collegata al processo evolutivo in corso nel pianeta stesso. L’evoluzione del pianeta può tenere o meno  in considerazione il suo ecosistema. Se non è possibile nessun tipo di salvataggio, allora il suo ambiente e le sue forme di vita vengono rimossi ed il sistema inizia nuovamente ad un nuovo livello di interazione  universale. I problemi e gli squilibri non sono continui, nemmeno in forme adattate.

Il sistema della Terra è unico. Christ Michael desidera mantenere la rimanente esistenza che è stata stabilita in accordo con la propria visione, affinchè possa evolvere nelle frequenze più elevate nelle quali il pianeta stesso si sta spostando. Perché questo avvenga, il pianeta deve adattarsi per seguire l’evoluzione degli abitanti che rimangono, e vice versa. Ciò implica il cambiamento degli abitanti e dell’ecosistema esistente per accogliere le nuove frequenze. Questo cambiamento è più facilmente raggiungibile attraverso un periodo di stasi del pianeta. L’esistenza, così com’è ora, entrerà in pausa e sarà riacclimatata ad una nuova vibrazione in uno stato dimensionale più elevato. L’uomo non è altro che una serie di interazioni vibrazionali che sembrano essere di natura chimica. Cambiando il suo modello vibrazionale si trasformerà in una nuova sequenza vibrazionale. E’ lo stesso processo di trattare due frequenze che vibrano a velocità diverse. La più alta e veloce prevale e le due si fondono in una sola frequenza, diventando due stringhe da una.

Il modello vibrazionale dell’uomo cambierà e si adatterà alla nuova frequenza della Terra. Ciò richiede un corpo fisico forte e resiliente, ed una consapevolezza mentale aperta alle percezioni spirituali e alle scoperte esperienziali. Solo una percentuale dell’attuale popolazione della Terra sarà in grado di adattarsi. Questo richiede un corpo fisico che sia connesso con la consapevolezza spirituale. La percezione spirituale automaticamente plasma i corpi fisico e mentale che funzionano in questo piano terrestre. Solo ultimamente il concetto di questa relazione è stato nutrito abbastanza da permetterne all’uomo la comprensione. Ora è il momento per l’uomo di andare avanti nella sua prossima fase evolutiva. Questo stato evolutivo implicherà una simbiosi con l’evoluzione della Terra. L’uomo interagirà col suo ambiente ad un livello molto più cosciente e capirà l’importanza del dialogo spirituale con ciò che lo circonda.

Parlerò della tempistica come è proposta al momento attuale. Stiamo considerando di far comparire Giove come nuovo sole per procurare un discreto shock e sconvolgimento ai sistemi radicati di credenze scientifiche e religiose,  per consentire sufficiente consapevolezza ed innescare un cosciente desiderio o azione. Non ci aspettiamo che accada molto come risultato di qualsiasi azione o crisi terrestre. La gente è troppo passiva ed inefficace per galvanizzare un maggior ripensamento a seguito di un’altra crisi politica o ambientale.

Ci aspettiamo di entrare in modalità di stasi molto presto dopo che verrà consentito a Giove di rivelarsi. Il procedimento per avviare questa modalità è stato notevolmente razionalizzato rispetto alle precedenti descrizioni fornite. Il tempo che richiederà dovrebbe essere di 2 ore o meno, sempre muovendosi intorno al fuso orario globale, come descritto precedentemente. Un numero sufficiente di astronavi è disponibile per irradiare sulla Terra l’energia di funzionamento per l’interazione con il movimento vibrazionale esistente e provocarne la pausa. Questo non è addormentare – è mettere l’esistenza in sospeso -. Niente è pianificato per invecchiare, perché il tempo sembrerà fermarsi.

Il tempo, voi capite, è solo una percezione sulla Terra per sistematizzare le relazioni tra due persone o due avvenimenti.

07-08-2009

Continuiamo con la descrizione. Il piano prevede l’invio sulla Terra di un fascio di energia di una tale frequenza da fare in modo che la velocità di base dell’energia trasferita si fermi nel suo movimento. Quando l’energia non si muove non c’è la sequenza di interazioni che caratterizzano la vita sul vostro pianeta. Questo è diverso da ciò che considerate come morte. La morte comporta che lo spirito lasci l’involucro fisico e si riunisca con l’insieme del suo gruppo di anime. L’involucro fisico continua ad interagire col suo ambiente e lo scambio di energia prosegue ancora. La stasi ferma questo movimento di energia per un periodo di tempo. Come risultato non c’è invecchiamento ed il tempo sembra essersi fermato nelle vostre percezioni. Con l’arresto del tempo non c’è percezione, infatti, perché l’osservazione o la valutazione sono basati sulla misurazione del vostro contesto fisico.

La nostra percezione del tempo è diversa e la nostra incarnazione fisica non è dipendente dagli attributi da voi richiesti. Noi siamo in grado di interagire con il lavoro della vostra griglia energetica su molti livelli di complessità e di riorientare quei percorsi fuori equilibrio con una frequenza più elevata del movimento di energia  non influenzato dalle vostre percezioni. Noi siamo in grado di rilavorare il vostro modello, così com’era, e produrre una struttura più efficiente che sia più integrata con la manifestazione universale ascendente.

Quelli fra voi che intendono rimanere e lavorare dopo il periodo di stasi, saranno ridisegnati e rimodellati per adeguarsi ai cambiamenti che la Terra dovrà attraversare. La simbiosi con l’ambiente dovrà essere molto più mirata. Richiederà una comprensione molto più intuitiva dei bisogni delle comunità ed una consapevolezza accettata della necessità di considerare i vostri conterranei nel contesto delle vostre comunità.

Molti sceglieranno di non rimanere a lavorare con l’ascensione della Terra. La pulizia del vostro ambiente comporta il sostenere una popolazione adatta alle risorse disponibili necessarie per l’equilibrio e l’armonia. Un numero massimo di circa un decimo della vostra attuale popolazione è appropriato per la superficie e sarà più vantaggioso per l’ascensione del pianeta. Parti dell’attuale geografia verranno rimosse e nuova terra emergerà dagli oceani esistenti. Questa faceva parte della superficie che era stata inondata quando Lemuria ed Atlantide furono sommerse. Ciò avverrà quando la Terra sposterà l’inclinazione del suo asse. L’acqua coprirà diverse porzione della superficie esistente. Ci saranno anche terremoti per alleviare la pressione accumulata nelle placche tettoniche, ed anche queste cambieranno la forma attuale.

Questi eventi accadranno durante il periodo della stasi perché sono connessi con un sistema più grande di scambio di energia che non dipende dall’interazione con l’ecosistema sviluppato attorno agli abitanti della Terra. Gli abitanti sono un’estensione dei loro dintorni, ma essi non causano il cambiamento dei dintorni al punto che sarebbe necessario per rimodellare la Terra. Questi cambiamenti sono collegati a modificazioni geofisiche ed all’energia reindirizzata dal sole e dal sistema solare. I cambiamenti energetici in arrivo sulla Terra influiscono sul funzionamento della magnetosfera ed alterano il sistema di rotazione planetaria. Le modificazioni sono necessarie per reimpostare il circuito del modello di griglia con cui la Terra opera. Questa ristrutturazione procurerà un nuovo ambiente per gli abitanti della Terra.

Non posso dire a questo punto quanto tempo prenderà. La durata del tempo secondo la vostra misurazione sarà conteggiata dopo che la stasi sarà completata. Ho il sospetto che la vostra percezione della durata nel tempo sarà diversa da ciò che ora presumete. Voi non vedrete quando accade e sarete sorpresi quando vi risveglierete.

Il piano non è di rimuovere fisicamente tutti gli abitanti della Terra e portarli sulle navi o nelle città della Terra interiore. La maggior parte di coloro che continueranno, staranno qui e verranno trasformati come la Terra. Molti sceglieranno di lasciare o non saranno spiritualmente in grado di adattarsi alle alte frequenze dimensionali che saranno necessarie per l’evoluzione della Terra. Questo cambiamento deve essere visto come un passo necessario per l’ascensione. Nessuna anima viene distrutta a meno che egli o essa scelgano questa opzione; quando qualcuno termina l’esistenza sulla Terra, quest’anima prende un’altra forma nella sua progressione. L’inevitabile dolore che sperimenterete qui deve essere temperato dalla consapevolezza e dalla comprensione del quadro più vasto dell’evoluzione di un’anima.

Ci sarà un grande gruppo di abitanti che saranno riuniti in centri di ritiro per continuare la loro istruzione. Sono membri del gruppo che è stato chiamato “lavoratori della luce” , cioè coloro che hanno avuto la consapevolezza della vera natura di ciò che sta accadendo sulla Terra ed hanno portato qualche forma di conoscenza agli altri. Questo gruppo di insegnanti e lavoratori costituiranno il grande corpo di facilitatori che ha scelto di aiutare gli altri ad adattare le loro nuove forme al nuovo ambiente. Saranno leaders, artisti, educatori, guaritori, e lavoratori che si sono impegnati a costruire una società sostenibile. Essi hanno talenti speciali adatti ai compiti che portano avanti e si sono incarnati in questo tempo per assumere questi ruoli. Saranno fatti uscire dalla stasi al tempo necessario per l’inizio del loro training.

Penso sia sufficiente dire questo per il momento. Guardate i segni che appariranno nei cieli. Questo avverrà in sequenza da ora in poi. Gran parte del raccolto viene immagazzinato, e gli eventi accadranno quando meno ve li aspettate. Il sole si sposterà e Giove apparirà così com’è attualmente. Allora saprete che la stasi è pronta per iniziare.

Esu, Principe Planetario in forma Fisica.

Traduzione: Lina Capettini – Aug 7, 2009

Esu Commenta ciò Che è in Arrivo

Esu, hai dei commenti? Sembra come se fossimo in uno stato di sospensione,  prima di andare in una direzione sconosciuta. Dicci a che punto siamo e come dovremmo prepararci per quello che sta arrivando.

Jess, parliamone. Questo momento è gravato di possibilità. Molte correnti culturali si stanno prosciugando e il comportamento dell’uomo sta diventando più erratico/incostante, come mai prima d’ora. Ha perso il senso della rettitudine, in molti casi, e la sua razionalità responsabile lascia il posto alle reazioni emotive sulla base di quanto gli altri gli dicono. I convenzionali ‘media’/mezzi di comunicazione sono totalmente inutili, dato che non presentano alcun senso di oggettività o commenti imparziali. L’arena politica, dove i candidati si attaccano l’un l’altro e competono per l’attenzione, somiglia ben poco a una discussione approfondita dei problemi che affliggono la vostra nazione. La ricerca di riflettori e di finanziatori con le tasche profonde abbastanza da comprare un sostegno personale/privato, è tutto quello che li sta interessando.

Il vostro Paese è diviso in gruppi antagonistici che non sono disposti a cercare similarità razziali e sono incapaci di prendere in considerazione la ricerca di vie/modi per lavorare insieme. La paura della perdita della identità individuale e la rimozione dei garantiti stili di vita, stanno depredando una cultura che va perdendo il suo fondamento spirituale ed economico. L’uomo ha paura di ciò che potrebbe accadere, e si sente sempre più arrabbiato e minacciato ogni giorno che passa. Egli accusa le altre razze o le diverse ideologie religiose per la sua perdita di un senso di controllo, quando in realtà il suo problema è una perdita di consapevolezza della sua responsabilità per le sue azioni. L’uomo fu creato per pensare individualmente e poi lavorare con gli altri per realizzare la visione del suo Creatore – e non di voltare le spalle ai propri problemi o lanciare un attacco a coloro che lui presume gli stiano portando via i suoi diritti.

Quello che accadrà, cambierà la situazione, vi chiederete?

La corsa dell’uomo verso la distruzione non può essere fermata, a questo punto, da quei pochi che vedono un problema. Uno schiacciante senso di impotenza è [oramai] troppo radicato negli atteggiamenti dell’uomo. Il comportamento dell’uomo è fissato su reazioni sconsiderate. Il suo personale interesse lo blocca dall’avere compassione per gli altri. La sua spinta a produrre ad ogni costo, è il risultato del suo bisogno di mantenere il controllo con una dimostrazione di potere a spese della comunità o dell’ambiente.

La Terra ha sempre permesso all’uomo di esaurire le sue risorse per farlo, ma l’uomo adesso si gira [dall’altra parte] e ignora il suo accordo con la Terra di rispettare le sue risorse. La Terra non può e non lascerà che questo vada oltre. Dal momento che l’uomo non sa fermarsi, la Terra si fermerà per lui, e di conseguenza questo porrà fine a tutto il resto. Quel tipo di evento celeste è abbastanza facile da realizzare, ma le ramificazioni di ciò che esso comporta per gli abitanti della Terra, sono al di là di qualunque cosa l’uomo possa immaginare. Il conseguente caos interromperà l’abituale esistenza dell’uomo e porterà alla rimozione di tutto ciò che non è in linea con il piano del Creatore.

Per quanto prossimi siano questi eventi, la pianificazione per quando la Terra farà questo passo finale, è incerta. La Terra è in simbiotica relazione con i suoi abitanti e l’equilibrio tra loro due è precario. L’evento finale che costringe questi cambiamenti ad avviarsi in pieno, potrebbe verificarsi in qualsiasi momento. Il senso di ritardo che l’uomo sperimenta, è ingannevole.

Vi dico che l’uomo deve prepararsi per questo sconvolgimento, coltivando la consapevolezza del suo sé interiore/della sua interiorità. Mentre rafforza la sua consapevolezza di sé, egli comincia a capire le modalità con cui prendere decisioni in linea con una universale visione della verità. Egli può facilmente prestare ascolto alle sue voci interiori e udire l’indicazione/la guida e l’approvazione. Egli saprà che agisce più in equilibrio con il suo Creatore quando consegue maggiore chiarezza sui messaggi delle sue sensazioni/presentimenti.

In che modo l’uomo deve farlo, vi chiederete?

Egli comincia mettendo in discussione quello che ha imparato e quello che gli viene insegnato. Una [determinata] spiegazione della realtà della sua situazione, trova corrispondenza con le sue proprie percezioni delle sue circostanze sulla base delle sue effettive esperienze? Le cause elencate da altri, corrispondono alla sua sensazione di come le azioni sono iniziate e proseguite? Le tradizioni possono essere spiegazioni comode che attenuano future decisioni, ma l’uomo deve stabilire se gli offrono prove o dogmi non esaminati. L’uomo deve imparare ad analizzare ciò in cui crede.

Le consuete situazioni culturali che l’uomo ha conosciuto in tutta la sua vita, stanno cominciando a dare la sensazione di essere sbilanciate. I presupposti precedenti non sembrano più validi. Le previste reazioni non danno più risultati garantiti. L’uomo scopre che le decisioni automatiche di prima, devono adesso considerare parametri aggiuntivi che invalidano le scelte tradizionali.

Queste nuove situazioni richiedono un diverso modo di pensare. L’uomo deve rendersi conto che deve assumersi la responsabilità per se stesso e analizzare l’ambiente che lo circonda, nel tentativo di individuare il processo di pensiero più allineato. Questa ulteriore componente spirituale verrà vista come assolutamente necessaria mentre l’uomo prende coscienza del suo ruolo in una creazione in via di svolgimento. Il suo Creatore gli ha affidato uno scopo e ogni individuo deve trovare qual è il suo ruolo.

Senza conoscere la vera natura di chi lui è, l’Uomo sta comunque diventando consapevole che il suo scopo è in contrasto con le azioni che accadono intorno a lui. Egli trova di essere più distaccato dagli eventi che il pubblico in generale organizza. Egli comincia a chiedersi perché le loro decisioni sono così irrazionali e sconsiderate mentre ne fa l’esperienza/mentre le vive. I suoi giorni passano nell’incertezza e nella frustrazione. L’esistenza dell’uomo è diventata frenetica e senza senso.

Le ideologie di massa influenzano le reazioni culturali. I sistemi di credenze fanatiche sanciscono estrema sofferenza nel nome della religione. La miopia in tutta la gamma politica, non genera altro che egoistici attacchi agli altri candidati. Viene fatto ben poco per concordare soluzioni per gli insormontabili problemi a cui l’elettorato deve far fronte. Liberali e conservatori sono incapaci di moderare i loro rigidi punti di vista, abbastanza a lungo da considerare che i punti di vista opposti possono avere altrettante buone idee. I partiti politici differiscono solamente nel nome e la loro attenzione è sulla denigrazione piuttosto che sull’ispirazione.

Non vedo il motivo per cui io debba dirvi cosa può succedere. Un disastro globale si sta sviluppando a livello economico, politico e spirituale, in tutti i continenti. Tutte le dichiarazioni di comprensione culturale, trasmesse [alla Radio e alla TV], sono viziate per natura. La società è in disfacimento. Se non siete parte attiva della distruzione, vedete il caos che si svolge intorno a voi.

Siate comunque consapevoli che potete mitigare parte del disastro, trovando il vostro proprio senso di equilibrio personale e usando la vostra forza personale per mantenere la responsabilità e la discrezione/il discernimento. Il vostro senso di auto-consapevolezza monitora come scegliete di agire con gli altri. Questo, a sua volta, tempera il modo in cui gli altri reagiscono con voi. Questo metodo di interazione compassionevole è tassativa ed  è in linea con il Creatore.

L’uomo veramente non può vivere sulla Terra senza comprendere il suo posto su di essa. Egli deve anche rendersi conto di come dovrebbe funzionare, come parte di un tutto universale. Tutto è connesso e l’uomo ha la responsabilità di onorare questa connessione. L’uomo è una parte di Dio. Egli deve agire come tale.

Esu

Esu Parla in merito alla Interpretazione di un Ruolo

5 Aprile 2009

 Esu, oggi chiedo consiglio. La mia mente ha passato in rassegna le possibili indicazioni. Sto seduto qui con i bagagli che ho fatto e rifatto per quattro anni. Sono state date scadenze, ma poi non rispettate. Ho cercato di mantenere la concentrazione nonostante l’assenza di un visibile cambiamento nel senso più ampio del termine. Non vedo la necessità di discutere con le persone che agiscono/vivono a livello  emotivo con fissi preconcetti. Accetto il fatto di essere impaziente, ma sono anche stanco di girare in tondo. Devo continuare a vivere la vita che qui ho creato e che mi fa avere quel tanto di gratificazione fisica che posso procurarmi in questa incarnazione. È difficile vivere due o tre vite e nessuna di esse ha un impegno totale. Voglio andare avanti. Non vedo l’importanza di continuare con lo stato attuale. Se tutto è continuo, perché questa necessità di aderire a uno scenario che cambia continuamente per determinare quando iniziare il cambiamento? Non si arriva mai al punto. Non c’è una tempistica superiore che determina il cambiamento inevitabile? Ti chiedo di parlare di questo, oggi. Riafferma il mio scopo e spiega cosa sta accadendo.

Si Jess, sono qui. Tu fai molte domande e molte affermazioni. Molto è perfettamente ragionevole dalla tua prospettiva. Devi valutare le nostre azioni in base a ciò che consideri come logiche progressioni e azioni sequenziali. Ci sono cause ed effetti. Ci sono delle ragioni per cui le cose accadono secondo una certa progressione e le cause che conducono alla sequenza illogica, a tuo avviso, sono in molti casi al di là della portata della tua attuale comprensione. So che questo suona condiscendente, ma stai lavorando attraverso una incarnazione che è volutamente scollegata dalla gran parte della consapevolezza che avevi una volta. Questo residuo della tua consapevolezza è ciò che ti scoraggia e ti fa cercare ulteriori spiegazioni. Ti mancano i diretti collegamenti con lo scopo Universale e a questo punto cerchi di ristabilirli. La tua attuale consapevolezza è cresciuta molto e tu sei diventato insoddisfatto del livello della tua comprensione.

Non si tratta di una accusa; è solo un’osservazione su cosa hai scelto di fare questa volta. Questo è stato tutto fatto per un buon fine che ha prodotto un ottimo modo di scrivere e un’utilissima fonte di ispirazione per la collaborazione e lo sviluppo. Questa volta hai scelto di incarnarti come artista in grado di incoraggiare la tua arte e quella di molti altri. Questo è il tuo metodo per aumentare il livello di consapevolezza universale della verità e interezza. Compassione e comprensione derivano da accordo e soddisfazione attraverso l’arte. L’arte fornisce una forma/sagoma per il tuo insegnamento. La produzione creativa fornisce un esempio da utilizzare come modello di ideazione e di azione.

Il caos che si vede al momento nel vostro mondo, è in gran parte il risultato di cattiva comunicazione e incomprensione dell’ideale di unità e cooperazione, nel senso di un rispettoso trattamento di tutti. La guerra non è possibile all’interno di quell’ideale. L’acquisizione dei consumatori e le lotte di potere nel mondo degli affari, sono sintomatici dello stesso desiderio di controllo come la guerra. Tutto questo è sintomo delle esigenze di pochi a [volere] determinare le esigenze di tutti. Il concetto degli Illuminati è un’immagine di comodo che assume una forma individuale in chiunque conosca il concetto.

Chiunque sia informato sul gruppo di controllo, ha la propria percezione di cosa sia questo gruppo, in base alle proprie paure e carenze. Questo in realtà è solo la manifestazione del rifiuto del piano di Christ Michael/Cristo Micael Aton per l’organizzazione e interazione Universale. La fonte/causa è al di là della vostra comprensione in termini di incarnazione che si materializza, di reazione alla sua manifestazione, come [per] tutti gli aspetti del suo Universo. Questo voi lo vedete manifestato come un gruppo che avete etichettato ‘the Dark/il Buio/l’Oscurità’, come opposto a quelli consapevoli, a un certo livello, dell’unità e della considerazione, centrale/fondamentale per quella che viene chiamata la Luce.

Ogni cosa è energia. L’energia connette a infiniti livelli di vibrazione e movimento, e assume differenti forme in base al contesto delle frequenze che interagiscono e sincronizzano le velocità delle loro vibrazioni. La realtà fisica che pensate di percepire, è davvero la vostra immagine mentale che spiega i movimenti di energia che compongono il vostro pensare. La vostra vita è una proiezione che fate per potere interagire a questo livello di vibrazione energetica e a questo livello di disordine. La resistenza si è stabilita qui a questo livello di vibrazione energetica e voi, che avete scelto di interagire con essa, assumete la forma necessaria—che è ciò che percepite di voi stessi e dell’ambiente intorno.

Il caos politico e gli sconvolgimenti economici sono meramente riflessi delle incongruenze che si incontrano nel movimento dell’energia. L’energia si lega insieme a lunghezze d’onda dello stesso tipo e forma potenti strutture che resistono al flusso di energia che portate al punto focale. La vostra energia può essere di frequenza superiore, ma richiede più tempo per sincronizzare un tale costrutto rafforzato che opera a un livello inferiore con una differente forma materializzata nel vostro pensare. Questo, al momento attuale, appare alla vostra mente come battaglie vere e proprie ed emotive, contro idee che prendono la forma delle realtà fisiche nel costrutto dimensionale. I vostri innati preconcetti interpretano questa battaglia di energia come fosse fisica, con gente reale e pericolo reale.

Le vostre esperienze emotive vi hanno condizionati a sentire dolore e paura. La vostra incarnazione ha creato queste interpretazioni di reazioni energetiche. La vostra attuale forma si identifica con queste reazioni emotive e controlla il vostro senso di consapevolezza di come le affrontate. Voi sentite qualcosa che identificate come dolore. Voi sperimentate la disperazione perché associate la resistenza, che il blocco di energia presenta, con le precostituite percezioni di perdita di controllo e incapacità di determinare la vostra propria esistenza.

Questi sono tutti preconcetti e interpretazioni emotivi che non hanno alcuna validità nello stabilire la vostra continua esistenza come entità spirituale. Voi siete solo partecipi in questo scenario perché avete accettato di impegnarvi in esso. Potete letteralmente vedere questo come l’interpretazione di un ruolo in una commedia/opera teatrale. Voi avete un personaggio e dite le battute che vi sono state assegnate. La vostra parte di interazione, che produce il prodotto finale, è focalizzata sul vostro contributo. Avete perso di vista il fatto che state recitando. Questa esistenza quotidiana è quella che state creando con milioni di altri attori che hanno dimenticato di essere in una commedia/una recita. Questa recita è in gran parte improvvisata, per quanto riguarda l’azione e il dialogo, ma ha un punto finale che è determinato dall’ambiente circostante in cui la recita avviene.

L’Universo e il sistema solare di cui siete parte, determinano come la Terra progredisce in quanto parte della sua propria interazione. La recita sulla Terra sta avvenendo entro il contesto di una recita più vasta che sta avvenendo con i pianeti e il sole. Essi si influenzano l’un l’altro, ma la recita più vasta ha la precedenza. L’uomo è sulla Terra per stabilire certe variabili che devono essere impostate per consentire alla più ampia interazione, nel sistema solare, di funzionare completamente. La recita sulla Terra continua fino a quando vengono soddisfatti i requisiti del sistema più vasto. Questo sta raggiungendo il punto di realizzazione.

L’impazienza che senti è veramente la tua consapevolezza che qui c’è di più in gioco. La frustrazione è dovuta alla consapevolezza di qualcosa di più che sta accadendo, che serve uno scopo più universale. La tua consapevolezza di questo, influenza le tue percezioni della tua esistenza visibile. Le tue interpretazioni mentali sono colorate da questo desiderio di maggiore equilibrio e unità. Questo è il ruolo dell’arte ed è per questo che hai scelto questa strada.

Non posso darti il programma/la tempistica definitivo di quando questo [scenario], per come si presenta adesso, finirà. Vedo il completamento e la disponibilità a procedere, ma non vedo la decisione. Ancora una volta ti/vi lascio con l’indecisione e la mancanza di date concrete o piani d’azione. Posso solo dirti/dirvi di stare pronti a muovervi e di essere disposti a spostare  l’attenzione a un livello di percezione che è al di là di ciò che avete attualmente. Questo accadrà molto presto, ve lo assicuro. Tutte le condizioni sono soddisfatte e i concetti sono messi a punto riguardo a come prenderà forma questo cambiamento. Manca solo la decisione di Christ Michael/Cristo Micael Aton per iniziare il cambiamento.

Esu.

Data traduzione: 30 Agosto 2015

Esu Commenta sull’Inversione del Polo Magnetico

Questi commenti da parte di Esu furono ricevuti per la prima volta nel 2009. Negli anni seguenti i piani per la Terra cambiarono e un’altra opzione fu considerata più praticabile. Ora questa alternativa non è ritenuta necessaria e il piano precedente/originario, di entrare in stasi dopo l’evacuazione e dopo l’inversione magnetica, viene di nuovo preferito. Ho deciso che fosse utile ri-postare la precedente discussione di Esu su ciò che è tornato ad essere il piano d’azione.

22 Marzo 2009

Esu mi ha parlato stamane a proposito dei prossimi eventi, ma ho voluto fare alcune ricerche prima di postare i suoi commenti, per comprendere meglio cosa aveva detto.

È davvero utile digitare in Google “inversione poli magnetici” e leggere quello che al momento (ndt: marzo 2009) vi si trova. Ci sono state molte inversioni dei poli nella storia della Terra, l’ultima è stimata in 780.000 anni fa. Molti scienziati sentono/ritengono che un’inversione magnetica è in scadenza, per cui nella comunità scientifica il concetto non sorprende.

Ho trovato che c’è una differenza tra il polo nord magnetico e il polo nord geomagnetico. Quest’ultimo è il punto in cima al globo dove passa l’asse di rotazione. Il polo nord magnetico è la parte del flusso  magnetico che punta al polo nord geomagnetico. Dato che gli opposti si attraggono, la sua polarità è di fatto a sud. I due poli sono allineati solo approssimativamente e quello magnetico vaga dappertutto. È interessante sapere che il sole capovolge i suoi poli magnetici ogni 7-15 anni, connessi con l’aumento dell’attività delle macchie solari.

Gli scienziati non conoscono l’effetto che un’inversione avrebbe sulla Terra, ma sospettano che non sia devastante. I problemi derivano dalla durata di tempo che un’inversione normalmente richiede-più di mille anni. Questo, ovviamente, è ciò che Christ Michael/Cristo Micael vuole evitare. L’indebolimento del campo magnetico sembra preludere a un ribaltamento dei poli, fatto che è andato avanti per un po’. Il magnetismo della Terra è generato dall’effetto dinamo del caldo nucleo interno che ruota più in fretta del suo più fresco nucleo esterno che lo circonda. Le onde più forti vanno geograficamente a nord e a sud.

La situazione con la rotazione irregolare della Terra è una questione diversa da quella dell’inversione magnetica. Sembra che stia indebolendo il campo magnetico e rompendo la direzione del flusso magnetico provocando interruzioni nel riscaldamento del nucleo interno. Sembrerebbe ragionevole sospettare che una maggiore energia dal sole e da Giove innescherebbe anche instabilità sulla superficie.

22 Marzo 2009

Esu, oggi chiedo chiarimenti e indicazioni. Come stanno le cose con la Terra e con la stasi? Che cosa, con ogni probabilità, ci possiamo aspettare e cosa dovremmo fare per prepararci? Parla di come fu presa la decisione di dare priorità alle esigenze della Terra. Parla degli eventi che molto probabilmente si verificheranno, compreso il prima e il durante la stasi. Ti ringrazio per essere in comunicazione con me.

Parliamo di quello che è a venire. La Terra sta diventando irregolare nella sua rotazione. La posizione dell’asse si muove continuamente causando quello che avete definito una oscillazione nella sua rotazione. I corpi celesti appaiono in luoghi diversi da dove dovrebbero essere e le loro posizioni sono spostate a causa della posizione dell’inclinazione della Terra in relazione ad essi. Il problema più serio, per usare i vostri termini, è la necessità di invertire la direzione della rotazione della Terra. Questo è necessario per ri-girare la parte superiore, per così dire, e mantenere la Terra in rotazione con un’angolazione rinnovata e  stabile. Questa azione non è un evento unico in termini di movimenti planetari; accade a tutti i pianeti mentre si avvicinano alla fine di un ciclo e necessitano di cominciarne un altro. Questa azione è sempre stata prevista che accadesse durante il periodo che definite stasi. Quell’azione di per sé era l’anomalia. I pianeti normalmente invertono il loro corso in modo naturale per iniziare il processo di ristrutturare se stessi senza alcuna assistenza o considerazione in più delle forme di vita che ci sono in quel momento.

Le persone sulla Terra hanno sviluppato la consapevolezza che è necessario un cambiamento, benché la maggior parte non comprenda che cosa letteralmente implica. La consapevolezza ha fatto sì che si dovesse prendere una decisione per assistere gli abitanti a intraprendere il processo di spostamento verso una nuova fase di esistenza. Questa non fu una decisione che Christ Michael Aton ha preso da solo. Questa fu la decisione di un consiglio che rappresenta coloro che creano gli universi, quale espressione dell’intento della Sorgente Creatrice. La creazione di tutti gli universi locali come Nebadon, è sorvegliata dagli esseri che disegnano gli elementi che rendono possibile un universo. Nel creare Nebadon, Christ Michael ha agito in accordo con la loro direzione, benché lui abbia introdotto l’idea per l’eccezionale/unica struttura che  il suo universo ha preso/assunto. La sua idea che fu approvata, era un’estensione della Sorgente Creatrice e i suoi piani furono coordinati da coloro che rendono gli universi possibili.

Per mettere la creazione di Nebadon in un contesto più ampio, i supervisori nella Razza Centrale in Havona, che ha portato in manifestazione la creazione del settimo superuniverso di Orvonton quale rappresentazione delle tre-persone della Trinità, hanno avviato il processo che ha consentito a Christ Michael Aton di esplorare le questioni della scelta e della co-creazione che caratterizzano la natura di Nebadon. I costruttori dell’universo hanno modellato questo concetto in una forma fisica che incarnasse il concetto. La Terra fu sviluppata come pianeta seme entro la periferia dei sistemi organizzati e delle fonti energetiche. Essa era destinata ad essere uno speciale laboratorio per prova/processo e sperimentazione che avrebbe apportato beneficio al resto della struttura di Nebadon. La Terra non fu creata per prima, ma si è sviluppata in seguito poiché divenne evidente la necessità di una sperimentazione più complessa.

La Terra fu conquistata e poi messa in quarantena. Il diretto nutrimento, dato dall’allineamento con la verità universale, fu bloccato per consentire a queste nuove questioni di rifiuto di risolversi da sole. Queste idee erano in contrasto con la progressione più diretta che la Terra normalmente seguirebbe. Con ciò intendo dire che la Terra dovette compromettere le sue naturali tendenze per accogliere le idee che furono imposte al di fuori del suo sistema. La Terra è stata flessibile in misura notevole, ma la forza della resistenza al concetto di Christ Michael ha esaurito le sue risorse e l’hanno portata alla forma/condizione in cui si trova oggi. Proprio come sarebbe per una persona fisica nella vostra esperienza, lei non è disposta a continuare ad accogliere elementi estranei e cerca di buttarli fuori nell’unica maniera naturale che può. Il processo è stato monitorato e assistito per diversi anni, sempre cercando di soddisfare le esigenze degli abitanti, allo stesso tempo sono state affrontate le esigenze più cruciali della Terra. Le risorse della Terra sono esaurite, a questo punto, e un cambiamento è obbligatorio per continuare a preservare il pianeta. Questo limite è noto ed è stato preso in considerazione in tutta la sequenza di scadenze e ritardi che sono stati decisi. L’ultima decisione è stata di non interferire più con la progressione della Terra e di consentirle di intraprendere il tradizionale corso per il cambiamento, invertendo la polarità magnetica causata dalla interazione del sole con la rotazione della Terra.

Questa inversione è solitamente provocata da un rallentamento della velocità della rotazione, il che consente alla direzione della polarità di essere tirata/attratta in un’altra direzione. Il fermare la rotazione porta a una pausa nell’apparente movimento del sole, [pausa] che è prodotta dal fermo della rotazione. La Terra è una sorta di palla e impedendole di ruotare mentre orbita intorno al sole farà si che una parte sia al buio e una parte sia illuminata, fino a quando riprende a ruotare. Questa ripresa della rotazione in una direzione invertita, invertirà l’orientamento magnetico della Terra verso il sole. Il polo nord geografico dell’asse della Terra resterà posizionato così com’è, ma la direzione della corrente magnetica fluirà verso il polo sud.

Questo spostamento e l’inversione magnetica sono sempre stati programmati perché accadessero durante il periodo che chiamate stasi. Questo fa parte dell’assistenza/del sostegno che vi stiamo dando per consentire alla Terra di fare la sua transizione con i suoi abitanti intatti, per la maggior parte. Questa assistenza porrà le basi per le trasformazioni che sentite descritte in altre canalizzazioni. Il campo di gioco sarà ripulito per permettervi di costruire comunità che siano sostenibili, con risorse che siano più compatibili con una connessione spirituale più diretta con l’universo di cui fate parte. Le paure terrene di accesso e contatto con le forze galattiche saranno sostituite con provata consapevolezza e una certezza di benefica assistenza. Il pianeta ospiterà un livello di abitanti più accettabile. Non c’è modo di ignorare, comunque, che le rivitalizzate risorse della Terra sarebbero deteriorate in futuro dall’eccesso di richieste poste su di lei attualmente. Coloro che hanno servito il loro scopo incarnandosi qui, se ne andranno. Coloro che hanno scelto di ascendere col pianeta, resteranno per dare una mano al processo.

È corretto dire che il tempo della stasi è qui. Il suo inizio sarà regolato dalla pianificazione che la Terra si da nella sua transizione. Quando il sole smette di muoversi, sarà ora di prepararsi per la messa in moto della stasi. Christ Michael vuole ritardare il suo inizio fino a quando gli abitanti della Terra vedranno prove fisiche/tangibili che escogitare è al di là delle capacità dell’uomo. Solamente allora saranno convinti e aperti ad essere guidati verso nuove interpretazioni. Nessun altro metodo ha funzionato fin qui. La scadenza data al primo di quest’anno (ndt: 2009) è stata la conferma che ha detto ai costruttori dell’universo di lasciare andare la Terra per la sua strada.

Sananda Esu Immanuel

Esu parla dei Cambiamenti della Terra

29 Marzo 2009

Esu, sto chiedendo indicazioni specifiche e la tempistica più probabile. Parla riguardo al meccanismo relativo alla Terra, in modo che possa capire i fattori coinvolti. La rotazione combinata con lo spostamento e l’inversione del polo.

Jess, parliamone questa mattina. Molte cose stanno accadendo delle quali non abbiamo parlato precedentemente. I preparativi per la stasi  sono molto  più di un tema di discussione, e noi abbiamo avuto maggiori argomenti sull’efficacia del processo in termini di crescita di anima e ascensione, per usare le vostre parole. Il processo è centrato nel risveglio di linee del vostro corpo fisico che avete finora ignorato. Voi avete molte più capacità e potenziale di quello che  realizzate, a questo punto. Ciò è espresso nelle descrizioni che abbiamo elaborato allo scopo di trasmettervi il significato di ciò che sta per iniziare. Tu Jess, hai sperimentato questo a volte nei tuoi passaggi di realizzazione. Tu capisci ciò che comporta l’avere improvvisamente una nuova comprensione della tua situazione e del concetto di ciò che la vita è per te.

Parliamo del viaggio fisico che la Terra sta intraprendendo. Il grado di devastazione che è stato portato a Madre Terra è sempre un ostacolo irritante nel rifare la sua immagine. Le cicatrici che sono state fatte su di lei sono difficili da rimuovere. Le sue condizioni originarie sono state a lungo deteriorate in ciò che voi vedete ora, tuttavia potete ancora scorgete i resti di ciò che è veramente glorioso. Questa non è una nuova realizzazione, ma non può mai essere puntualizzata abbastanza.

Il riallineamento del campo magnetico, riorienterà la relazione della Terra col sistema solare. L’assetto della polarità esistente serve allo scopo di tenere il pianeta in posizione, ma gli impedisce anche di mettere a punto una griglia energetica indipendente che possa creare un prototipo della monopolarità di cui avrà bisogno per elevarsi in una connessione energetica con gli ideali universali. E’ una continuazione  della dualità bipolare che caratterizza il pianeta attualmente. Voglio essere più chiaro su questo: il cambiamento dei poli magnetici non ci introdurrà nella monopolarità o nell’ascensione ad una dimensione più alta, ma preparerà lo scenario affinché ciò possa accadere in concomitanza col risveglio spirituale che l’uomo sta attuando. L’uomo e la Terra sono un unico pacchetto energetico e devono operare in modi paralleli per elevarsi spiritualmente più in alto.

Il rallentamento della velocità di rotazione fa parte del processo di preparazione affinché ciò possa realizzarsi. Questo stato fisico planetario è comune, ma l’uomo non ha alcun concetto di quanto sta avvenendo. La rotazione è causata dall’attrazione delle correnti dinamiche che generano il campo magnetico. L’attrazione della forza magnetica fa sì che il pianeta si muova in modo circolare. L’orientamento delle polarità Nord e Sud in opposizione ai poli geografici crea la direzione della rotazione che voi chiamate antioraria. L’inversione dei poli magnetici provoca l’inversione della direzione dell’attrazione magnetica – la rotazione si muove in senso orario – col sole che sorge a ovest, come voi lo descrivete. Il vostro pianeta ora ruoterà rivolto al sole in senso inverso rispetto a prima.

Affinché questo possa accadere, l’attuale processo di rotazione deve fermarsi. Ciò è complicato dal vacillare dell’asse geografico che si sta verificando a causa  dell’indebolimento delle correnti magnetiche. Le forze magnetiche contrapposte della Terra sono fuori equilibrio, con la polarità caricata nella superficie fisica, e la tensione attratta dalla resistenza energetica normalmente in atto con l’asse geografico del pianeta, inizia ad allentarsi e induce l’angolo di allineamento a spostarsi intorno. Questo è avvenuto per diversi anni, ma ora si sta intensificando.

Ci sono una serie di fattori in gioco qui. La rotazione del nucleo interno è influenzata da vari elementi esterni, ciascuno dei quali  a sua volta influenza gli altri in una sequenza in progressione  geometrica. Le eruzioni solari influenzano l’elettricità dell’atmosfera, che influenza il tempo atmosferico, che ha un impatto con la geografia della Terra, che causa movimenti delle placche, che causano terremoti, tsunami, ed eruzioni vulcaniche, che vengono assorbite dal liquido del nucleo esterno  come scoppio di energia squilibrata, che causa sbilanciamento nel sistema di rotazione del nucleo interno, che disturba l’effetto dinamo, che indebolisce la griglia magnetica, che interferisce nel modello di rotazione, che consente una maggiore influenza del sole e pressione nella magnetosfera, ecc. ecc. Voi vedete l’aumento dei problemi meteorologici, il numero significativo di terremoti, ed i problemi di rotazione. Voi vedete alcuni segni di eruzioni solari e di aumentata pressione sulla magnetosfera. Voi non vedete l’aumento di energia imposta sulla Terra da Giove, perché è filtrata attraverso il sole. Voi non vedete l’indebolimento della griglia magnetica causato da una serie di impatti che la martellano dal di fuori.

Questo sta accadendo ora perché noi stiamo a guardare, lasciando che il ciclo sulla Terra si svolga, per il beneficio finale che si potrà avere sulla struttura fisica della Terra stessa.  Ciò è complicato dalla necessità di preservare il posto dell’uomo. La ricostruzione in massa che tipicamente avverrebbe, non può essere consentito che avvenga come si fa tradizionalmente. Questo è il motivo per cui le Forze Galattiche stanno monitorando la Terra da anni, e tuttora stanno fornendo alcuni supporti per il processo. L’analogia col frenare una macchina è perfettamente adatta. Voi sapete che in condizioni di guida pericolose dovete pompare sul pedale del freno, piuttosto che schiacciarlo bruscamente. Questo è l’unico modo per prevenire che si blocchi e che diventi inutilizzabile su superfici di guida bagnate o ghiacciate. Brevi frenate rallenteranno la macchina con più gradualità, ma in modo controllato, così che voi potrete meglio gestire la sua fermata. Se alla Terra viene consentito di azionare i suoi freni e creare un fermo improvviso, ciò provocherebbe enormi sconvolgimenti e distruzioni geografiche dovuti alla forza dell’energia che viene bloccata nel suo movimento in avanti. La direzione dello slancio continuerebbe e userebbe la superficie della Terra per frenare il suo movimento.

Questo processo fisico accadrà, e molto prima che gli esperti pubblici credano. Questa sequenza fa anche parte delle intenzioni di coloro che tentano ancora di controllare la direzione degli abitanti della Terra. Avevamo sperato che un numero sufficiente di abitanti avrebbero “aperto gli occhi” su quanto stava succedendo e avrebbero provocato delle “frenate” in questo andamento politico ed economico, ma sembra che questo sia diretto verso un verosimile crollo. Questo è un processo sul quale le Forze Galattiche hanno meno controllo, perché è una manifestazione dei desideri e delle intenzioni della popolazione. E’ uno scenario  co-creato che deve essere cambiato da coloro che l’hanno creato. Le probabilità che avvenga ora, sono quasi a zero. Christ Michael ha atteso così a lungo perché aveva sperato che si sarebbe manifestato come concepito in modo positivo.

Sembra che un nuovo inizio sia meglio a questo punto. Non c’è molto di più rilevante che deve essere esaminato per continuare questa instabilità del buio nella luce, dei cambiamenti indispensabili che devono essere fatti alla Terra in connessione con la sua posizione nel sistema solare che sta cambiando.

Esu

Traduzione: Lina Capettini  Apr 13, 2009

Esu parla del ruolo dell’Uomo

25 Gennaio 2015

Esu, cominciamo?

Jess, iniziamo. Voglio parlare a proposito di diversi temi presenti in più di un messaggio. Questo sarà istruttivo e chiarificatore.

Dio è energia. L’energia in movimento crea idée. Le idée prendono forma come creazione.

Ogni parte della Creazione è un’estensione dell’idea di Dio per quella porzione. Dio conferisce potere ad ogni estensione, con una scintilla della sua energia creativa. L’Uomo pure è un’idea di Dio e anche la sua esistenza viene avviata/messa in moto dall’energia di Dio.

Per effetto della natura del suo disegno, l’Uomo non è separato o disconnesso. Egli è una parte di Dio, creato per esplorare e imparare. La natura fisica dell’Uomo è fondamentale per questa esplorazione. Dio ha ricavato l’Uomo dalle stesse sostanze fisiche del resto della sua fisica Creazione, con l’idea di lui che prende in esame questa somiglianza e ne comprende la sua connessione. In conseguenza al suo tipo di progettazione, il corpo dell’Uomo interagisce costantemente con l’ambiente circostante. Le sue decisioni sono reazioni a questa sincronizzazione.

La bellezza della creazione dell’Uomo è che ogni individuo è progettato per reagire in maniera diversa al suo ambiente circostante. Ogni individuo ha una personalità distinta con il suo proprio diverso collegamento a Dio; non esistono reazioni di due individui che siano uguali.

Questa funzione data all’Uomo è stata presente per tutta la sua esistenza sulla Terra, ma col tempo il suo scopo è stato distorto. Che sia a causa della disinformazione o per mancanza di conoscenza, l’Uomo ha perso la consapevolezza di un legame col suo Creatore. La natura di questo collegamento a Dio deve essere compresa per essere operativa e quando l’Uomo perse questa comprensione, per quelli con una intenzione alternativa fu facile manipolarlo e sfruttarlo. Questi nuovi padroni/signori supremi crearono personali ideologie finalizzate ad allontanare il comportamento dell’Uomo dalle idee originali del suo Creatore.

Questo [stato di cose] è durato fin troppo e il Creatore ha deciso di reclamare/riportare a sé la sua Creazione.

L’Uomo deve ora ri-esaminare la sua maniera di vivere. L’esistenza su questo pianeta è unica, ma l’Uomo nel corso della storia, ha cercato di sminuire il suo carattere distintivo. Egli ha ignorato il suo ambiente e ha preso ciò gli serviva per ragioni egoistiche. Egli ha creato visioni personali senza alcun riguardo per le conseguenze; ha violato i desideri degli altri per la propria gratificazione.

Il pensiero critico dell’Uomo è diventato pieno di pregiudizi a causa della incompleta percezione. I suoi paradigmi sono imperfetti, alla luce della verità della realtà universale. I suoi modi di vedere i funzionamenti del suo mondo, sono inaccurati/erronei, e la loro continua ripetizione va ad aggiungersi alla massa delle diffuse falsità.

Quelli con ancora una certa concezione del loro collegamento col Creatore si troveranno a passare attraverso un cambiamento di esistenza. Scopriranno, alla luce di quanto è a venire, che i concetti ben radicati in precedenza sono sbagliati, che la loro comprensione di comodo di quello che prepara il tessuto della vita, è consunta. L’uomo scoprirà presto che le sue abituali nozioni di identità culturale, stabilità finanziaria e credenze religiose, sono state fuorviate.

Come accadrà questo?

1° Marzo 2015

Parliamo del velo che viene sollevato. Questa è una frase consueta per descrivere la chiarezza in arrivo per l’Uomo. Egli deve essere messo a conoscenza del suo posto nell’universo.

L’energia di Dio sta infondendo alla Terra un flusso di comprensione. Le idee dell’Uomo avranno nuove prospettive  che dovranno conciliare. Assomiglia molto a quelle scene dei cartoni animati in cui si accende la lampadina quando il personaggio principale si rende conto della verità della sua situazione. L’Uomo vedrà che le sue convinzioni sono state sviate e le sue precedenti conclusioni determinate nell’errore. L’Uomo troverà tutti i suoi parametri culturali cambiati. Egli saprà che devono essere formulate nuove conclusioni.

Questa nuova chiarezza porterà all’incertezza e innescherà una riluttanza al cambiamento. L’Uomo è stato condizionato ad accettare l’assenza di cambiamento come [segno di] benessere, e si ritroverà in una situazione in cui i suoi sistemi di credenza ed i personali presupposti dovranno essere messi in discussione. La religione non è la panacea che vi è stata rappresentata, né è un pretesto spiritualmente ispirato per la rabbia o l’elitarismo. Si vedrà che le strutture del potere politico sono guidate più dall’ego e da un desiderio di controllo. Il loro scopo non è di fornire spiritualmente vera assistenza o compassione.

Altrettanto fuorviata è la consapevolezza individuale. All’Uomo è stato insegnato un insieme limitato di percezioni che consente ad altri di manipolare il suo modo di pensare e di prendere decisioni. La sua radicata mancanza di desiderio per la ricerca di informazioni lo ha reso incapace di distinguere la verità spirituale dalla propaganda. Anche se egli ha l’idea di cercare per sapere di più, resta ancora in gran parte impreparato nel processo per trovare la verità. Il ruolo di tutti coloro che comprendono è di insegnare a quelli che non sono in grado di farlo.

La presa di coscienza che Dio è presente, aprirà di nuovo gli occhi dell’Uomo. Quelli che sono disposti a vedere saranno illuminati. Dio è dentro l’Uomo, e una volta che riconosce ciò, l’Uomo comprenderà il suo vero ruolo in qualità di estensione del suo Creatore. Questa non è una posizione subordinata, ma una di parità. L’Uomo è parte di Dio e il suo scopo è di agire come Dio.

Il ruolo della fisicità influenza questa realizzazione. La maggiore energia proveniente da Dio provoca cambiamento. La frequenza di moto dell’energia è maggiore e la richiesta sul piano della manifestazione fisica, che ospita la accresciuta energia, è più intensa. La struttura si deve adeguare oppure rompersi. L’adattamento con successo alla nuova energia richiede preparazione prima che arrivi.

La natura fisica dell’Uomo è progettata per interagire con le onde di energia da cui è circondata, e il cervello dell’Uomo registra i risultati di queste reazioni – se l’energia viene assimilata e incorporata oppure se viene contrastata. La resistenza agli accresciuti livelli di energia si traduce in un crollo dei modelli esistenti. Gli Uomini che non assorbono i livelli di energia più elevati, crolleranno/cederanno per mezzo delle cosiddette malattie di vario genere, sia fisiche che mentali. Quegli individui che manifestano malattie non sopravvivranno.

Vi dico questo per avvertirvi che la Terra cambierà presto. L’uomo dovrà adeguarsi, dato che la sua progettazione fisica fa parte della struttura creata. Egli cambierà inevitabilmente, ma capirà anche perché. Il suo ruolo diverrà più chiaro ed egli vedrà che le sue decisioni influenzano i cambiamenti che avvengono. L’Uomo inoltre comincerà a riconoscere che il suo cambiamento iniziale comporta l’accettazione della responsabilità per i nuovi paradigmi che sta creando. Una volta che il velo è sollevato sul suo scopo, l’Uomo vedrà che per il fatto di essere parte di Dio, egli è anche co-creatore.

Esu

Esu dice: Aprite i vostri Occhi

Esu, sento che è il momento per ulteriori considerazioni. Molti cambiamenti sono iniziati e molti sembrano essere pronti. Parla di ciò che è in arrivo e di come noi dovremmo prepararci. 

Jess, ho delle cose da dire ed è il momento appropriato per queste considerazioni.

Molte cose sono successe, come tu dici, e molte verità vengono rivelate. Questo è necessario. Le persone sulla Terra devono vedere la realtà di cui fanno parte e devono arrivare a comprendere che cosa è vero e che cosa è presunto.

L’uomo è stato a lungo ingannato e gli sono state fatte credere versioni della verità che servono scopi politici. I gruppi che controllano queste esperienze, hanno creato un’illusione che impedisce alle persone di non essere d’accordo con i concetti che sono (di fatto) obbligate ad accettare, per potere essere manipolate e sfruttate. Voi vivete in una situazione incredibilmente controllata. Sistemi di credenze di sfruttamento, controllo sulle scelte delle azioni e, per finire, una cieca accettazione dei fatti presentati, rendono la maggior parte delle persone incapaci di dare voce a qualsiasi significativa obiezione per la loro esistenza. Loro nemmeno capiscono di essere manipolate.

Questo è il momento di togliere i paraocchi. Questo è un periodo in cui dolorose verità devono sostituire presupposti rassicuranti.

Il mio ruolo in questo sarà di esempio. La mia vita e le mie testimonianze saranno pietre di paragone per fare le scelte e determinare il comportamento. Sta arrivando il tempo in cui l’uomo deve fare valutazioni e prendere decisioni. Io verrò per aiutare coloro che mi cercano.

Abbiamo parlato in precedenza sulla natura delle percezioni e sui modi in cui l’uomo può prendere decisioni in allineamento con i voleri del Creatore. Questa esigenza di allineamento riflette la natura della vostra creazione. Voi siete estensioni delle idee del Creatore nella materializzazione fisica, per come voi la percepite. Voi avete il compito di esplorare l’ambiente circostante per il Creatore, per unirvi con il vostro paradigma universale. Voi non siete separati dalle vostre circostanze, ma anzi sono la fonte di ciò che sperimentate. Voi create le vostre situazioni con le vostre scelte che, di conseguenza, si occupano di risolvere i vostri conflitti. Il disaccordo con gli altri o il disagio nelle situazioni derivano dal fatto che avete consentito a quei conflitti di diventare delle realtà. Gli altri possono istigare le crisi, ma la vostra incapacità di stabilire la vostra individualità con forza espressiva, ha in primo luogo consentito che questo accadesse.

Anche in questo caso, voi ricevete aiuto se lo cercate. Io aiuterò. Il vostro sé spirituale sarà di aiuto insieme ad altre guide. Il vostro Creatore aiuterà. C’è una scintilla del Creatore in ciascuno e il suo scopo è di mantenere la vostra connessione con le idee del Creatore. Voi dovete solamente riconoscerla e la verità e la chiarezza saranno a disposizione per voi.

La riluttanza ad essere aperti al Creatore, ha causato la crisi opprimente che il vostro mondo sta vivendo ora. Cieche decisioni e egoistiche convinzioni hanno condizionato/determinato una storia globale di ostilità, cupidigia e disordine/caos intenzionale. La religione costituisce il pretesto per la guerra, anche se il suo scopo è in realtà il potere economico. I capi di governo e quelli finanziari operano insieme per estorcere sempre più reddito dai lavoratori che non hanno voce in capitolo nella strutturazione della loro esistenza. Il concetto di guida/direzione rappresentativa è un’illusione. I funzionari eletti non cercano di realizzare le volontà del loro elettorato. Loro danno ascolto solamente ai loro sostenitori finanziari e in generale prendono decisioni utili a se stessi.

Questi egoistici presupposti della élite che ha il controllo, vengono sempre più esposti come falsi. La loro credenza nella loro invincibilità sta crollando. Il controllo sta scivolando dalle loro mani. Loro si infuriano per l’inarrestabile comparsa di questa realtà, e questa comprensione è pericolosa. Gli oppositori con le spalle al muro sono disposti a fare qualunque cosa per preservare la loro precedente superiorità, compreso il distruggere quello che hanno perduto, per impedire a chiunque altro di prenderlo.

Questa pericolosa situazione ci ha costretti a muoverci per stabilizzare la Terra, come da prevista espressione dello scopo del Creatore. I supervisori dell’uomo vengono rimossi e le loro utilitaristiche manipolazioni del pubblico, vengono esposte per quello che sono. False voci di aggressione militare, sono portate alla ribalta come propaganda politica. La frenetica manipolazione economica è vista come una tattica per occultare la bancarotta. La rivendicata superiorità morale è vista come una logora/trita messinscena che nasconde una mancanza di fondamenti spirituali nella scelta delle azioni o nelle espressioni delle opinioni.

Questo sarà cambiato. La Terra sta ascendendo verso un piano spirituale superiore e l’uomo si adatterà. Non sto ad entrare in dettagli su ciò che sta per accadere. Basta che siate consapevoli che i vostri occhi si apriranno, come si suol dire. Voi vedrete con chiarezza che cosa è diventata la vostra esistenza come conseguenza della vostra cecità, e per effetto della vostra riluttanza ad operare per cambiare quello che vi infastidisce, a qualsiasi livello.

Il Cielo sta scendendo, siatene certi, e una nuova Terra presto salirà per incontrarlo.

Esu Parla della Connessione con il Creatore

Esu, intuisco che è tempo di parlare in merito ai livelli di connessione con Cristo Micael e la Sorgente Creatrice. Vedo una sconnessione tra la conoscenza predeterminata di tutti gli elementi della creazione e il piano per la scelta umana. Parla al riguardo, se vuoi.

Jess, è tempo che io parli di nuovo. Vedo che hai domande su ciò che altri hanno detto, e penso sia bene chiarire l’entità della connessione dell’uomo con il suo Creatore. Vi abbiamo detto che l’uomo è un’estensione del suo creatore. Egli è stato progettato per fare esperienza di questo livello di creazione, in maniera più diretta.  Le percezioni fisiche dell’uomo sono state sviluppate per esaminare le sue interazioni entro i limiti di questo livello di comprensione.

L’uomo sulla Terra, per come lo percepite, è coinvolto con il suo ambiente circostante, sia in maniera attiva che passiva. Egli prende decisioni su come entrare in contatto con la sua situazione, come pure valutare costantemente in che modo deve adeguare le sue reazioni per restare in equilibrio con la serie di sfide che sperimenta. Egli ha percezione di se stesso scegliendo la sua strada mediante la sua capacità di valutare le proprie opzioni.

Questo in realtà è ciò che sta accadendo su un unico livello della sua consapevolezza di sé. Egli ha scelto di incarnarsi qui, in questo livello di dimensione, per fare esperienza e imparare. Il miglior modo per farlo è attraverso tentativi ed errori. Al fine di imparare il metodo più efficace per mettere in pratica la visione di Cristo Micael, egli deve esplorare. Per essere allineato con lo scopo del Creatore, tuttavia, mentre è occupato a esplorare, deve anche tenere a mente l’intento del suo Creatore. Le scelte ponderate sono di solito più in equilibrio con gli obiettivi spirituali.

L’uomo trova che le emozioni colorino le sue scelte e le sue azioni. Le emozioni sono basate su memorie di passate esperienze, con risultati positivi e negativi che danno informazioni sulle scelte ricorrenti. Egli cerca di evitare i disagi e di andare avanti con facilità e piacere. In un certo senso, le sue azioni sono programmate da esempi precedenti. Questo processo comporta scegliere, ma è anche condizionato da preconcetti. Le scelte non sono del tutto prive di una categoria dei risultati di diverse azioni.

Le scelte non sono mai senza un contesto. L’uomo deve esaminare le possibilità per determinare quale dovrebbe essere la sua direzione. Indagine e analisi giocano un ruolo in questo discernimento, come pure esperienza e istinto. Le decisioni non sono accadimenti separati, ma costruite su una sequenza di precedenti risultati che danno forma alla nuova scelta.

È vitale che l’uomo si renda conto della complessità del prendere una decisione. Egli deve rendersi conto che attinge dalle sue esperienze e dalle sue informazioni acquisite mentre da forma a una rotta verso un nuovo risultato. Egli deve anche essere consapevole che le sue passate esperienze colorano le sue percezioni e che i dati che ha raccolto non sono completi. Il suo obiettivo è di prendere decisioni che siano il più possibile informate/consapevoli e inclusive. Questo gli consente di avere un giudizio più equilibrato.

Questo contesto deve poi essere ulteriormente misurato in termini di parametri spirituali. Qualunque decisione deve alla fine essere valutata in termini di relativo allineamento con lo scopo del Creatore. La visione del Creatore include tutti gli aspetti della sua creazione, e le decisioni dell’uomo dovrebbero incarnare questa natura integrale. Nessuna decisione è priva di ramificazioni all’interno dell’esperienza dell’uomo sulla Terra.

Questo processo per prendere decisioni è costruito per soddisfare il tipo di incarnazione dell’uomo. Egli percepisce la storia come se fosse lineare e lo spazio come e avesse un’ampiezza. Questa percezione gli da gli strumenti per esaminare la sua esistenza di sperimentazione. La sua consapevolezza e conoscenza è definita nei suoi termini tridimensionali, benché la sua natura spirituale si sposti verso una frequenza vibrazionale più alta di quanto già precedentemente definito dalla sua comprensione.

Questa è una dicotomia. L’analisi dell’uomo è in fase di transizione anche quando non è consapevole dell’espansione dei fattori che adesso deve esaminare. Ecco perché decisioni che in precedenza erano valide, adesso non funzionano e portano alla disinformazione. È necessaria una nuova stratificazione della percezione, una con degli aspetti di adeguamento ai nuovi componenti spirituali e altri (aspetti) che si perdono nella routine e nella abitudine.

Questa stratificazione non fu accidentale. La natura dell’ascensione permette a chi ascende di comprendere di più e di discernere una più completa natura spirituale della loro esperienza. Cristo Micael Aton ha stabilito che la Terra ascenderà, e gli effetti di quello spostamento stanno diventando ovvii. Le scelte dell’uomo restano praticamente libere, ma il loro contesto sta cambiando.

In tal senso, si può dire che le libere scelte dell’uomo sono prescritte entro un modello stabilito. I parametri che egli percepisce come determinazione positiva e negativa, di successo o di fallimento, sono pre-determinati. La natura del successo è stata creata per essere in quel modo, con la definizione di successo programmato per soddisfare un ideale universale. Il processo per scegliere, fu progettato per fornire un senso di esperienze indipendenti, benché i risultati finali fossero già pianificati. Mentre ascende, l’uomo comprende di più riguardo a questo sistema onnicomprensivo che utilizza la sua esplorazione ad un solo piano/monostratificata. Egli comincia a vedere che le decisioni individuali sono necessarie per la sua esistenza fisica, ma anche che le sue azioni, nel loro complesso, devono far parte di una vasta visione universale.

Adesso è il tempo in cui l’uomo sta cominciando a vedere questa stratificazione della scelta e lo scopo. È chiaro che il suo ruolo sta assumendo consapevolezza di questa più ampia visione per la sua esistenza. Le scelte dell’uomo devono adesso essere temprate con un nuovo scopo e una nuova percezione. Esse devono essere parte integrante di un quadro più ampio per l’ascensione della Terra.

L’uomo è parte del suo Creatore. La sua connessione è completa, che se ne renda conto o no. Il vostro ruolo dovrebbe essere quello di aiutarlo a comprendere questa realizzazione.

Esu

Esu parla su molti argomenti

Esu, cominciamo.

Jess, questa è una dettagliata discussione su molti argomenti. È tempo che io affronti contenuti che saranno importanti nei giorni e nelle settimane a venire.

Molti di voi vedono come va il mondo – i suoi giochi per il potere e il dominio fisico. Sono ben consapevole delle provenienze e delle previsioni per queste azioni, di chi sta tirando le fila e di chi è stato ingannato. L’uomo ha creato questo vicolo cieco, sfortunatamente, ed è suo il problema da risolvere. Egli può avere tutto l’aiuto che chiede, per come lo chiede, sia fisicamente che spiritualmente, ma sovente agisce come se egli potesse trovare la soluzione per conto proprio.

I problemi più intricati sono interconnessi, e una serie di azioni si basa sull’ipotesi di cambiamento in altri settori. L’aggressione militare si fonda su una credenza nella sicurezza economica; i rischi economici si basano su una presunzione di sovranità. Il controllo governativo fa affidamento sul potere per determinare il comportamento. Il comportamento della gente viene manipolato tramite una condizionata mancanza di motivazione. Le accentuazioni educative imposte e gli insegnamenti religiosi politicizzati, giocano un ruolo importante nel limitare la capacità dell’uomo a percepire oggettivamente.

Questa confusione di esigenze culturali, in genere preclude ogni sorta di ragionato discernimento. L’uomo compie azioni in maniera meccanica senza farsi troppe domande sul loro scopo. Egli è bloccato in una esistenza che gli chiede di usare le sue capacità fisiche senza fare questioni. Qualunque sensazione di dubbio o insoddisfazione viene etichettata come sleale verso il programma sovrapposto.

Il concetto che l’uomo non è in grado di esaminare se la sua situazione è efficace per lo scopo della sua vita, è completamente in contrasto con la missione spirituale da intraprendere, per la quale era stato creato. L’uomo è un’estensione del suo Creatore e come tale è progettato per esplorare e fare esperienza per lui. La creazione non è altro che un’idea manifestata per consentire di imparare dalla sua manifestazione.

Una errata percezione, tutta particolare, del posto dell’uomo nella creazione, ha contribuito al tipo di problemi che egli ha sviluppato. Per sradicare gli elementi della ribellione contro il suo progetto per l’Universo, il Creatore mise i suoi peggiori antagonisti in quarantena spirituale per impedire un diretto coinvolgimento con i suoi piani. I disturbatori hanno dovuto riscoprire la vera natura dello scopo della Creazione, attraverso le proprie esperienze.

I sorveglianti iniziali della Terra erano coinvolti con la ribellione e l’uomo che si è incarnato qui intenzionalmente, si è evoluto senza una esplicita consapevolezza della sua vera natura spirituale. Continuò ad esserci la possibilità di una connessione con lo spirito, ma ciò ha richiesto la buona volontà a coltivare un allineamento con le prospettive universali, al di là delle individuali esigenze di base. Lo sviluppo spirituale dell’uomo fu ulteriormente complicato da una ibridazione fisica compiuta da esploratori non di questo mondo, che cercavano di sfruttare le risorse della Terra. L’uomo fu reso fisicamente più forte, ma mentalmente asservito ai desideri dei suoi controllori.

Per aiutare l’uomo a crescere oltre i suoi limiti imposti, numerosi insegnanti e esempi di verità e bellezza sono comparsi, nel corso della storia, per suscitare la consapevolezza dell’esistenza dell’uomo al di là delle ordinarie abitudini/routine. L’arte, la filosofia e le credenze/fedi religiose sono tutte cresciute attingendo da questa ispirazione. La percezione che l’uomo ha di queste verità spirituali, è rimasta purtroppo offuscata e distorta. Alcuni, incarnati con il compito di imporre le loro idee sui molti, hanno continuato a fare uso di questi esempi per i loro propri scopi. Simboli di verità spirituale universale, vengono ancora distorti dalla loro purezza per farne degli strumenti di controllo e manipolazione.

Questa manipolazione cambierà solamente quando l’uomo inizierà a modificare la sua visione di sé e della sua esistenza. Abbiamo fornito numerosi esempi e insegnamenti nel corso dei decenni per (poi ricavarne) un vantaggio inferiore di quanto avevamo sperato. Alcuni dei più percettivi hanno sviluppato la capacità di osservare se stessi in modo obiettivo e vedere che la loro vita manifesta la disconnessione dalla volontà del Creatore. La maggior parte, tuttavia, restano ciechi (di fronte) al danno causato dal loro comportamento controllato (ndt: nel senso di ‘programmato dai manipolatori’).

Sebbene non abbiamo rinunciato al fatto che l’uomo si renda conto che è necessario che il suo scopo individuale si riallinei con quello del suo Creatore, noi abbiamo deciso di andare avanti con un programma più ampio, di cui l’uomo è solamente una parte. La Terra il relativo settore (ndt: in cui essa si trova) dell’universo del Creatore, deve cambiare la frequenza della sua energia per farla salire fino a un livello dimensionale più in sincronia con l’intenzione del suo progetto originale. Di conseguenza, molte delle manifestazioni di squilibrio e disarmonia saranno modificate o del tutto eliminate, affinché questa parte della creazione possa funzionare più in linea con la verità spirituale. La spinta egocentrica dell’uomo per il controllo e la sovranità/dominazione, in passato ha portato questo pianeta ad un tale livello di danneggiamento che fu considerato quasi irreparabile. La Terra stava per essere ripulita, per consentirle di ricominciare, per la durata di diverse migliaia di anni, con nuovi mandati dimensionali. Se ciò fosse accaduto, l’uomo sarebbe stato rimosso insieme a tutte le altre dannose aberrazioni.

La situazione è cambiata quando una quantità sufficiente della popolazione della Terra ha iniziato a vedere lo scopo più ampio che coordina la loro esistenza che in precedenza era miope. Hanno cominciato a comprendere che l’uomo aveva una missione spirituale ben più grande (da compiere) sulla Terra. Anziché considerarsi come esseri sconnessi che lottano per trovare una qualche sorta di identità che li definisse, si resero conto che ogni uomo faceva parte di una vasta rete spirituale, che era un’estensione della visione universale del Creatore.

L’uomo cominciò anche a rendersi conto di essere responsabile per come aveva vissuto in quell’universo. Egli vide che tutte le sue azioni e reazioni erano estensioni della sua propria percezione. Le decisioni basate unicamente sul proprio interesse sono state riconosciute per il fatto di essere spesso disallineate rispetto alle più alte intenzioni spirituali. Le azioni basate su tali motivazioni personali, tendevano a ignorare gli interessi delle altre persone. Questa egoistica mancanza di considerazione, ha portato a disaccordi e lottare apertamente. La storia dell’uomo su questo pianeta è stata quella delle preoccupazioni egoistiche e del dominio su gli altri. Gli abitanti della Terra hanno rinunciato, molto tempo fa, al loro allineamento con la verità del Creatore, per puntare su gratificazioni dei sensi e soddisfazioni personali. Le conquiste dell’uomo sono state un compromesso, come un premio-di-produzione che non esemplifica/non fa vedere le vere possibilità delle co-creazioni plasmate dalle verità universali.

Il desiderio per il controllo ha portato in manifestazione l’avidità e le restrizioni. Quelli che hanno avuto successo nell’arraffare di più, hanno creato un sistema per impedire agli altri di avere successo. Le risorse vengono controllate e distribuite in quantità monitorate. Questo sistema porta beneficio a quelli che fanno funzionare il processo, ma derubano chi è stato manipolato. Un maggiore controllo genera più autorità su gli altri che sono controllati. I sistemi culturali sono sviluppati per garantire che il controllo permanga. Le opzioni per altre scelte vengono rimosse e la lunga esperienza dell’uomo con comportamenti imposti, gli induce un falso senso di sicurezza e di indifferente/distratta apatia. Questa condizione viene amplificata attraverso spiegazioni costantemente coordinate e limitate diffusioni delle informazioni.

Quelli che hanno assunto il potere sulle risorse della Terra, dettano quali politiche emetteranno i presunti governi rappresentativi, per controllare il loro elettorato. I funzionari eletti ignorano quelli per conto dei quali parlano e negoziano con i mediatori di potere per garantirsi il proprio posto nel gruppo di controllo. Per placare gli elettori, i funzionari trasmettono false immagini per mascherare la realtà dell’esistenza dell’uomo. Le paure vengono potenziate per favorire la sfiducia e la rabbia, evitando qualunque sorta di analisi approfondita. Mezze-verità vengono prodotte in serie di continuo, per impedire che si vada oltre il più superficiale discernimento.

Questo sta cambiando. Ogni giorno sempre di più aprono gli occhi e realizzano che sono controllati. L’invasione della verità spirituale è inarrestabile, a questo punto.

È stata presa la decisione che la Terra cambierà, e dal momento che un sufficiente numero dei suoi abitanti sta vedendo almeno un barlume della visione del Creatore, è stato concordato che anche l’Uomo sarebbe asceso insieme con il suo ambiente circostante. Quella decisione non aveva precedenti e le ramificazioni/conseguenze coinvolte nell’elaborazione di quel processo, hanno reso questo percorso verso l’ascensione più difficoltoso del previsto. Il vasto numero delle persone implicate è un fattore che si aggiunge al quasi collasso del pianeta, e la criticità dei loro livelli di consapevolezza e adeguatezza fisica, hanno interessato la cronologia del momento ottimale.

A questo punto, le difficoltà sono state risolte e il processo è iniziato, benché quelli che tentano di controllare l’uomo stiano ancora resistendo a questa inevitabile trasformazione. Loro stanno combattendo con ogni ultimo tentativo immaginabile per preservare quello che vedono che sta sfuggendo da loro. Le loro decisioni diventano sempre più irrazionali e disperate. Voci di guerra sono la tattica dello ‘specchietto per le allodole’ per usare le memorie emozionali dell’uomo e bloccargli la sua capacità di discernere la follia delle intenzioni dei suoi leader/capi. La propaganda dai toni alti (ndt: sbraitata) che accompagna queste minacce, maschera opportunamente la bancarotta morale e finanziaria di coloro che chiedono la guerra. Quelli che di fatto stanno controllando il denaro, usano i capi di governo per la fabbricazione di questi scenari per l’invasione, non per ragioni idealistiche, ma per aumentare le rendite prendendo il controllo delle attività/dei beni di altre nazioni.

Non lasciatevi ingannare. Non accettate alcuna spiegazione che non sia stata determinata da voi stessi. Esaminate/analizzate quello che sta accadendo. Distinguete le motivazioni per le quali gli eventi hanno luogo. Seguite il filo/la traccia dei benefici per scoprire chi trae vantaggio da ogni cosa. Una volta fatto questo, rendetevi conto del ruolo che giocate in questa situazione. Ogni persona può controllare solamente le proprie individuali circostanze, ma se le sue decisioni sono allineate con il più ampio scopo spirituale del Creatore, ogni azione influenzerà molti, al di là della situazione stessa. Ricordatevi sempre che dovete agire con responsabilità per voi stessi, con la conoscenza del perché scegliete di agire in un certo modo. Una volta fatto questo, voi iniziate ad essere coinvolti nella rete dell’umanità di cui fate parte.

Ora è il momento per iniziare. Ora è il momento per cominciare ad allontanarsi dal caos in una gloriosa espressione dello scopo dell’universo. Il cambiamento si approssima e dovete abbracciare il vostro ruolo.

Esu